L’impegno del Gruppo AVM per il ponte pasquale

2 Aprile 2018

Venezia, 2 Aprile 2018 - A seguito della forte domanda turistica registrata in questi giorni di Pasqua e Pasquetta, tutti i servizi di mobilità pubblica gestiti dal Gruppo AVM hanno lavorato a pieno ritmo per garantire un servizio adeguato tanto ai visitatori quanto ai numerosi residenti rimasti in Città.

 

Oltre 200 le corse aggiuntive tra bus e tram messe in piedi dalla Centrale Operativa dell’Automobilistico, con particolare riferimento alle linee T1, 4L e  2 in Urbano, la linea 11 tra Lido e Pellestrina e la linee 53E (Venezia-Padova) e 80E (Venezia-Chioggia) in Extraurbano.

 

Ingente lo sforzo della Centrale Operativa della Navigazione che ha messo in acqua tutta la flotta disponibile, con oltre 1.500 persone impegnate nei due giorni di festa e 50 turni aggiuntivi rispetto al programmato. Servizi di rinforzo sono stati erogati su tutte le principali direttrici con 200 corse bis nei due giorni lungo il Canal Grande tra P.le Roma/Ferrovia e Rialto/San Marco, da e per il Lido di Venezia, da e per le Isole della Laguna Nord (tra F.te Nove/San Zaccaria e Murano/Burano).

 

Hanno lavorato a pieno regime anche i Parcheggi di P.le Roma e il servizio People Mover di collegamento tra Tronchetto e P.le Roma. Tutti aperti i punti vendita Venezia Unica i quali sono riusciti a smaltire senza intoppi i numerosi assembramenti di persone che fin dalla mattinata di domenica e lunedì si sono formati presso le biglietterie dei principali terminal cittadini.

 

“Un grande ringraziamento a tutto il personale in servizio che ha saputo fronteggiare con competenza l’ingente flusso di persone che si è recato a Venezia in questo ponte pasquale” - ha dichiarato il Direttore Generale del Gruppo AVM ing. Giovanni Seno - “e che ha consentito alla Città di superare il primo banco di prova della stagione. Un riconoscimento speciale va poi dato al settore manutenzione che è stato in grado di garantire all’esercizio un numero di mezzi disponibili addirittura superiore rispetto all’anno scorso”.