Attività e procedimenti

 

Rif. normativi: Art. 35, d.lgs. n. 33/2013

Aggiornamento: Tempestivo ex art.8 d.lgs.33/2013

 

 




PROCEDIMENTO:SANZIONI AMMINISTRATIVE TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

Dirigente/ Responsabile elaborazione / trasmissione dati

1) breve descrizione del procedimento con indicazione di tutti i riferimenti normativi utili
Controllo ad opera degli agenti accertatori di AVM S.p.A. della validità dei titoli di viaggio degli utenti del trasporto pubblico locale e in caso di violazione dell’emissione del corrispondente verbale di accertamento ai sensi della L.R. 30 ottobre 1988 n° 25 s.m.i., su affidamento della Città Metropolitana, del Comune di Venezia o del Comune di Chioggia a seconda dell'ambito di intervento.
Gli utenti dei servizi di trasporto pubblico locale sono infatti tenuti a munirsi di valido titolo di viaggio, a convalidarlo all’inizio di ogni singola tratta del viaggio, a conservarlo per la durata del percorso e ad esibirlo su richiesta degli agenti accertatori.
Nel caso di trasporto pubblico urbano, la violazione degli obblighi sopraindicati comporta il pagamento della tariffa ordinaria in vigore; per le linee extraurbane invece, la tariffa da applicare viene calcolata dal capolinea di partenza fino alla località di destinazione che l’utente dichiara di voler raggiungere, ed inoltre viene applicata la sanzione amministrativa pecuniaria da € 50,00 ad € 300,00.
Le sanzioni di cui sopra, si applicano anche quando l'utente titolare di abbonamento nominativo non sia in grado di esibirlo all'agente accertatore.
Nel caso in cui lo stesso presenti il documento di viaggio entro i successivi quindici giorni agli uffici del soggetto affidatario del servizio di trasporto pubblico locale (AVM), si applica una sanzione pecuniaria con l’addebito delle sole spese amministrative  purché il documento non risulti regolarizzato successivamente all'accertamento della violazione (Riferimenti normativi:  - L.R. 30 ottobre 1998n° 25 (artt 37-44) s.m.i.; - D.P.R. 753 del 11/07/1980; - Legge 689 del 1981).                                                                                                                                                      

DICON

2)  unità organizzative responsabili dell'istruttoria
 Direzione Controlli (DICON) di AVM S.p.A    

DICON

3) l'ufficio del procedimento, unitamente ai recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale 

Ufficio Gestione Verbali e Contenzioso (GEVECO) - avmspa@pec.avmspa.it

DICON

4) ove diverso, l'ufficio competente all'adozione del provvedimento finale, con l'indicazione del nome del responsabile dell'ufficio unitamente ai rispettivi recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale

• Linee Extraurbane: CITTA' METROPOLITANA - Ca’ Corner - S. Marco 2662 – 30124 Venezia (http://www.trasporti.provincia.venezia.it/trasp_pubbloc/sanzioni/sanzion...)
• Linee Urbane Mestre, Lido e Navigazione: COMUNE DI VENEZIA Ca’ Farsetti - S. Marco 4136 - 30124 Venezia (https://www.comune.venezia.it/it/content/servizio-sanzioni-amministrativ...)
• Linee Urbane Chioggia: COMUNE DI CHIOGGIA Corso del Popolo 1193 – 30015 Chioggia (http://www.chioggia.org/)

ENTE AFFIDANTE

5) modalità con le quali gli interessati possono ottenere le informazioni relative ai procedimenti in corso che li riguardino

Ufficio Gestione Verbali e Contenzioso (GEVECO) - avmspa@pec.avmspa.it

DICON

6) termine fissato in sede di disciplina normativa del procedimento per la conclusione con l'adozione di un provvedimento espresso e ogni altro termine procedimentale rilevante
come da riferimenti di Legge 689 del 24/11/1981 s.m.i.

ENTE AFFIDANTE

7) procedimenti per i quali il provvedimento  può essere sostituito da una dichiarazione dell'interessato ovvero il procedimento può concludersi con il silenzio-assenso dell'amministrazione

 
 
8) strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti dalla legge in favore dell'interessato, nel corso del procedimento nei confronti del provvedimento finale ovvero nei casi di adozione del provvedimento oltre il termine predeterminato per la sua conclusione e i modi per attivarli
RICORSI ALLE SANZIONI - SCRITTI DIFENSIVI
Entro il termine di 30 giorni dalla data della contestazione o della notificazione della violazione, gli interessati possono far pervenire alle autorità competenti (Città Metropolitana/Città di Venezia/Comune di Chioggia), gli scritti difensivi corredandoli del modulo scritto difensivo ex art. 18 legge 689/1981, copia del verbale contestato e qualsiasi altro documento utile a giustificare la violazione contestata, o chiedere audizione.
A seguito invece della notificazione di un’ordinanza di ingiunzione laddove non sia stato effettuato il pagamento nella misura ridotta o per mancato accoglimento degli scritti difensivi  si può inoltrare ricorso al giudice di pace del luogo in cui è stata commessa l'infrazione, entro 30 giorni dalla notifica del procedimento ai  sensi dell’art.22 della Legge 689/81.
Per ogni ulteriore informazione si invita a consultare:
Comune di Venezia: https://www.comune.venezia.it/it/content/ufficio-polizia-amministrativa
Comune di Chioggia: https://www.chioggia.org/index.php?area=89&menu=476&page=1150&UFFICIIDC=...
Città Metropolitana: http://www.trasporti.provincia.venezia.it/trasp_pubbloc/sanzioni/sanzion...

ENTE AFFIDANTE

9)  link di accesso al servizio on line, ove sia già disponibile in rete, o tempi previsti per la sua attivazione

http://actv.avmspa.it/it/content/pagamento-sanzioni-1 

DICON

10) modalità per l'effettuazione dei pagamenti eventualmente necessari, con i codici IBAN identificativi del conto di pagamento, ovvero di imputazione del versamento in Tesoreria,  tramite i quali i soggetti versanti possono effettuare i pagamenti mediante bonifico bancario o postale, ovvero gli identificativi del conto corrente postale sul quale i soggetti versanti possono effettuare i pagamenti mediante bollettino postale, nonchè i codici identificativi del pagamento da indicare obbligatoriamente per il versamento
Il pagamento delle somme nella misura "minima" (tariffa ordinaria + sanzione minima) può essere effettuato direttamente all’agente accertatore all’atto della contestazione, o in alternativa entro i successivi 5 giorni (tariffa ordinaria + sanzione minima + spese di procedimento).
Per il pagamento dal 6° al 60° giorno dalla  contestazione immediata o notificazione della violazione, si applica la sanzione ridotta (pari alla risultante più favorevole per il trasgressore tra un terzo della massima ed il doppio della minima ) + tariffa ordinaria + spese di procedimento (diverse a seconda del termine entro il quale viene effettuato il pagamento), ai sensi dell'art. 16 della Legge 689/81.
Trascorsi 60 giorni dalla data di contestazione, si attivano le procedure di recupero coattivo delle somme dovute  ovvero il pagamento potrà essere effettuato solo all’ente che affida la linea attraverso l’ordinanza di ingiunzione che può assumere la forma massima della sanzione indicata all’art.37 della Legge Regionale 25/1998 , aggravata degli ulteriori oneri previsti dalla legge. 
Per maggiori informazioni: Ufficio Gestione Verbali e Contenzioso di AVM - avmspa@pec.avmspa.it

Modalità e sedi di pagamento:                                                                                                                  
•Agenzie Venezia Unica:
-P.le Roma Agenzia : lunedì - sabato (esclusi domenica e festivi) 08.30-18.00 
-Mestre via Lazzari 32 (Piazzale Cialdini): lunedì - sabato (esclusi domenica e festivi) 08.30-18.00 
-Dolo via Matteotti 15: lunedi - sabato (esclusi domenica e festivi) 08.30-18.00 
-Sottomarina Viale Europa 2/c: lunedi - sabato (esclusi domenica e festivi) 08.30-18.00 
-Lido Santa Maria Elisabetta: lunedi - sabato (esclusi domenica e festivi) 08.30-18.00 
•pagamento on line: http://actv.avmspa.it/it/content/pagamento-sanzioni-1
oppure:
•mediante versamento sul c/c postale utilizzando il modulo rilasciato dall’agente accertatore ovvero su un modulo non prestampato indicando nella causale la serie , il numero del verbale ed il nome del trasgressore, con intestazione:
 Avm S.p.A. - Venezia - Sanzioni Amministrative,  n° CCP 16315301
•tramite bonifico bancario intestato a Avm S.p.A. Tesorera - Banca Intesa San Paolo IBAN: IT22 F030 6902 1130 7400 0081 250 (da estero BIC: BCITITMM)

DICON

11) nome del soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo, nonchè modalità per attivare tale potere, con indicazione dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale

 
 
12) Per i procedimenti ad istanza di parte:
 
 
a) atti e documenti da allegare all'istanza e modulistica necessaria, compresi i fac-simile per le autocertificazioni
modulo scritto difensivo ex art. 18 legge 689/1981; copia del verbale contestato; qualsiasi documento utile a giustificare la violazione contestata

ENTE AFFIDANTE

b) uffici ai quali rivolgersi per informazioni, orari e modalità di accesso con indicazione degli indirizzi, recapiti telefonici e caselle di posta elettronica istituzionale a cui presentare le istanze

Ufficio Gestione Verbali e Contenzioso (GEVECO) - avmspa@pec.avmspa.it

DICON

13) trattamento dati sulla privacy

I dati personali sono trattati da AVM (titolare del trattamento) al fine della corretta verbalizzazione della violazione accertata e per la gestiopne delle successive fasi di verifica dell'avventuo pagamento delle sanzione stessa. L'informativa completa su trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del regolamento U.E. 679/16, sempre sul sito www.avmspa.it, alla voce "privacy e cookies AVM" - informativa sulla tutela dei dati personali di clienti e utenti 

DICON

 






 

 

 

 

 

   

 

SANZIONI AMMINISTRATIVE SOSTA IRREGOLARE SULLE STRISCE BLU

Dirigente/ Responsabile elaborazione/ trasmissione dat
     
1) Breve descrizione del procedimento con indicazione di tutti i riferimenti nomativi utili
Controllo ad opera degli ausialiari della sosta  di AVM, della validità dei titoli di sosta per lo stazionamento delle auto sugli stalli a pagamento del Comune di Venezia (c.d. "strisce blu") ed elevazione, in caso di accertata irregolarità, degli avvisi di accertamento di violazione al Codice della Strada (che viene lasciato sul parabrezza dell'auto  nel caso non sia presente il conducente e rappresenta un mero Avviso di Avvio di Procedimento) oppure il verbale di contestazione nel caso sia presente l'interessato e l'infrazione venga quindi immediatamente contestata. 
DICON (SU INCARICO DEL COMUNE DI VENEZIA)
     
 
2) Unità organizzative responsabili dell'istruttoria
Direzione Controlli (DICON) di AVM S.p.A.
DICON (SU INCARICO DEL COMUNE DI VENEZIA)
     
 
3) L'ufficio del procedimento, unitamente ai recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale
Polizia Locale di Venezia, Via Cappuccina, 76 a Mestre - Informazioni telefoniche allo 041-2749231 - dal lunedì al venerdì dalle 08:30 alle ore 13:00 al numero verde 800058001 -              Email: pm.contravvenzioni.scd@comune.venezia.it -                                                                        PEC: ufficiocdsvenezia@legalmail.it
POLIZIA LOCALE - COMUNE DI VENEZIA
     
4) ove diverso, l'ufficio competente all'adozione del provvedimento finale, con l'indicazione del nome del responsabile dell'ufficio unitamente ai rispettivi recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale
 
     
5) modalità con le quali gli interessati possono ottenere le informazioni relative ai procedimenti in corso che li riguardino
Polizia Locale di Venezia, Via Cappuccina, 76 a Mestre - Informazioni telefoniche allo 041-2749231 - dal lunedì al venerdì dalle 08:30 alle ore 13:00 al numero verde 800058001 -              Email: pm.contravvenzioni.scd@comune.venezia.it -                                                                        PEC: ufficiocdsvenezia@legalmail.it
     
6) termine fissato in sede di disciplina normativa del procedimento per la conclusione con l'adozione di un provvedimento espresso e ogni altro termine procedimentale rilevante
https://www.comune.venezia.it/it/content/modalit-pagamento-sanzioni-cds
     
7) procedimenti per i quali il provvedimento  può essere sostituito da una dichiarazione dell'interessato ovvero il procedimento può concludersi con il silenzio-assenso dell'amministrazione
 
     
8) strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti dalla legge in favore dell'interessato, nel corso del procedimento nei confronti del provvedimento finale ovvero nei casi di adozione del provvedimento oltre il termine predeterminato per la sua conclusione e i modi per attivarli
https://www.comune.venezia.it/it/content/modalit-presentazione-ricorso-cds
     
9)  link di accesso al servizio on line, ove sia già disponibile in rete, o tempi previsti per la sua attivazione
https://www.comune.venezia.it/it/content/ufficio-codice-strada
     
10) modalità per l'effettuazione dei pagamenti eventualmente necessari, con i codici IBAN identificativi del conto di pagamento, ovvero di imputazione del versamento in Tesoreria,  tramite i quali i soggetti versanti possono effettuare i pagamenti mediante bonifico bancario o postale, ovvero gli identificativi del conto corrente postale sul quale i soggetti versanti possono effettuare i pagamenti mediante bollettino postale, nonchè i codici identificativi del pagamento da indicare obbligatoriamente per il versamento
Si rinvia alla consultazione della pagina "modalità di pagamento sanzioni" del sito internet dell'Ente affidante Comune di Venezia, quale titolare (Polizia Locale) del procedimento sanzionatorio in questione (https://www.comune.venezia.it/it/content/modalit-pagamento-sanzioni-cds
     
11) nome del soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo, nonchè modalità per attivare tale potere, con indicazione dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale
https://www.comune.venezia.it/it/content/modalit-presentazione-ricorso-cds
     
12) Per i procedimenti ad istanza di parte:
 
     
a) atti e documenti da allegare all'istanza e modulistica necessaria, compresi i fac-simile per le autocertificazioni
https://www.comune.venezia.it/it/content/modalit-presentazione-ricorso-cds
     
b) uffici ai quali rivolgersi per informazioni, orari e modalità di accesso con indicazione degli indirizzi, recapiti telefonici e caselle di posta elettronica istituzionale a cui presentare le istanze
c/o l'ufficio della Polizia Locale di Venezia, Via Cappuccina, 76 a Mestre aperto al pubblico nei giorni di Lunedì, Mercoledì e Venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30; il Martedì ed il Giovedì dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.00. Informazioni telefoniche allo 041-2749231 - dal lunedì al venerdì dalle 08:30 alle ore 13:00 al numero verde 800058001 -                                                                      Email: pm.contravvenzioni.scd@comune.venezia.it -                                                  PEC: ufficiocdsvenezia@legalmail.it

 






 

STORICO

AGGIORNATO: 12/07/2022